COSA SONO I GIOCHI ” montessori “

https://amzn.to/2nWtvZI

 Il bambino è un individuo capace – in un ambiente predisposto per lui  – di autocostruirsi e di sviluppare la propria autonomia. Insomma di crescere secondo i propri ritmi e secondo alcune tendenze che sono secondo la Montessori innate nell’uomo, come ordine, manipolazione dell’ambiente, lavoro, ripetizione, astrazione, autoperfezionamento ecc…

Nella categoria Giochi Montessori  https://amzn.to/2nWtvZI puoi trovare tante proposte ispirate al metodo montessoriano.

Secondo l’impostazione di Maria Montessori l’educazione ai cinque sensi rappresenta il compito principale che deve svolgere qualsiasi attività educatrice rivolta alla prima infanzia.

Ecco allora una serie di giochi pensati per accrescere le abilità del bambino secondo le sue varie fasi di crescita:

Giochi Montessori

giochi per affinare il tatto con la carta come le attività di collage Djeco, , https://amzn.to/2Y4Mcw9

giochi per la memoria tattile nei quali il bambino deve indovinare l’oggetto giochi con le stoffe, come i Tactilo Loto di Djeco,

https://amzn.to/3m4zl5h

e ancora i giochi euristici come tutte le costruzioni in legno o i cubi di cartone. Se poi volete insegnare ai bambini a riconoscere i colori ecco a voi tante idee, oppure i giochi per riconoscere i colori e sapori ecco la tombola degli odori e la tombola dei sapori . https://amzn.to/3kHUrqL

Insomma provate a scegliere tra tante proposte, a voi spetta il compito di capire quando è il momento ‘giusto’ per presentarle.

Giochi Montessori: comincia dall’ambiente

Secondo Maria Montessori, l’ambiente è fondamentale per consentire al bambino di sviluppare la sua autonomia e le sue competenze naturali. Questo è vero non solo nelle aule scolastiche, ma anche negli ambienti destinati al gioco e per i materiali con cui si gioca, quindi anche a casa.

Secondo questa pedagogia, è bene presentare ai bambini le attività e i materiali di gioco secondo alcune regole. Regole che hanno il fine di evitare lo spreco, lo sporco eccessivo, il disordine, la distrazione:

  • presenta pochi materiali in piccole quantità: per esempio, poca pasta in una vaschetta, non un pacco intero;
  • proponi due attività per volta fra cui il bambino può scegliere e alternare, non di più; al crescere del bambino aumenterai le possibilità di scelta;
  • usa i vassoi per offrire al bambino quello che gli serve: lo aiuterà a concentrarsi senza doversi preoccupare di cercare i materiali qui e lì;
  • metti a disposizione anche il materiale per pulire dopo: pezzette, paletta e scopetta, un piccolo mocio;
  • libera lo spazio di gioco in modo che il bambino possa fare tutto senza farsi male e senza stress (tuo);
  • una volta che hai deciso cosa può fare e dove, lascialo libero e smetti di intervenire!

I materiali di gioco

I materiali che offriamo ai bambini quindi devono essere: 

  • accessibili autonomamente;
  • ordinati;
  • visivamente attraenti per suscitare nel bambino il desiderio di manipolarli;
  • stimolanti per l’età, né troppo semplici né complicati.

BUON DIVERTIMENTO . . .

I lacci e le chiusure

Attività montessoriana per antonomasia sono i lacci e le chiusure. Per chi non ha la tavoletta in legno e non ha tempo di costruirla ecco qui un comodissimo gioco che comprende moltissime chiusure, da quelle con i lacci alle cerniere, dai bottoni alle fibbie, per far sì che i bambini allenino la manualità e la precisione attraverso un’attività quotidiana resa ludica. https://amzn.to/3ewyHsk

Pubblicità

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...